Seleziona una pagina

La musica e l’intrattenimento al ricevimento / matrimonio

Il primo consiglio è quello di valutare due componenti: la tipologia degli ospiti e i momenti in cui si vuole la musica.
Se c’è molta differenza di gusti tra gli ospiti è bene ricorrere agli evergreen italiani e stranieri, molto probabilmente metteranno d’accordo un po’ tutti.
Potranno poi essere eseguite le hit del momento che, anche se ai diversamente giovani saranno poco apprezzate, faranno felici i più giovani che animeranno piacevolmente l’atmosfera.
Ovviamente non dimenticate di far suonare i vostri brani preferiti, è l’occasione giusta per farli

Quando e quale musica !?

E’ fondamentale abbinare la musica ai momenti del ricevimento / matrimonio
Si distinguono due tipi di ricevimenti, quello interamente soft dove la musica è di accompagnamento (vedi Grand Hotel o strutture che per spazi e/o motivi acustici non è permesso vivacizzare la musica) e quelli dal soft al danzante.
Nel primo caso si potrà organizzare un percorso musicale che vada dallo jazz/swing al pop rielaborando anche classici della canzone italiana e antica napoletana.
Nel secondo caso, ovvero dal soft al danzante, il nostro consiglio è ovviamente musica soft da ascolto nei momenti iniziali del ricevimento che sia pranzo o cena, in modo da permettere agli invitati di conversare tra di loro.
Solo a metà pranzo ed in accordo con la cucina della location in modo da sincronizzare le portate a tavola per una degustazione impeccabile delle stesse, si potrà passare alla musica più vivace ed ai balli di vostro gradimento.
Infine il taglio della torta, il momento più atteso del matrimonio; in questo momento potete scegliere o una musica di impatto o la vostra canzone, in ogni caso una melodia che rimanga nei vostri ricordi.